alghe

Le alghe, buone alleate!

1

Le alghe marine rappresentano un valido aiuto per il buon funzionamento del  nostro organismo con un basso contenuto di calorie e di grassi, ma con un’alta concentrazione di proteine, minerali, vitamine e fibre ed un elevato contenuto di acidi grassi polinsaturi, inclusi gli importantissimi Omega-3.
Queste caratteristiche possono compensare gli squilibri alimentari tipici dei paesi industrializzati e la scarsità di micronutrienti presenti nei cibi a causa delle manipolazioni a cui sono sottoposti.
Il rapporto tra i diversi nutrienti varia da alga ad alga, ma in generale le alghe sono ricche di:

  • Minerali: calcio, magnesio, iodio e potassio.
  • Vitamine: la vitamina A, come Beta carotene e altri carotenoidi sono presenti anche 20 volte più che nella carota, il gruppo B (inclusa la B12) ed anche le vitamine C, D ed E.
  • Fibre: aiutano a ridurre il colesterolo, controllare la glicemia e a proteggere dagli effetti nocivi dei raggi X.
  • Acido Alginico: ha la particolare proprietà di legare i metalli pesanti, incluso il mercurio, il cadmio ed il piombo favorendone l’eliminazione; è utile anche in caso di reflusso gastroesofageo poiché protegge le mucose e facilita il transito dei residui di cibo non digerito.
  • Omega-3: all’importanza degli Omega-3 ho già dedicato un post specifico.
  • Clorofilla: è il più importante dei nutrienti nelle alghe; favorisce il metabolismo del ferro e l’assorbimento del calcio, è epatoprotettiva e deodorante, infatti aiuta a ridurre gli odori del corpo inclusi quelli da cattiva digestione (alitosi); è anche cicatrizzante e favorisce la coagulazione.

seaweed-salad-613151_1280

Per concludere direi proprio che le alghe sono degli eccezionali alleati per il nostro organismo e ben venga che negli ultimi anni la diffusione della cucina orientale abbia sdoganato molto questo alimento che altrimenti sarebbe praticamente inesistente nella nostra cucina. Il consiglio è quello di introdurre il loro consumo anche sulle nostre tavole oppure, se si vuole integrare in un modo diverso e beneficiare al 100% dei loro preziosi principi nutritivi possiamo utilizzare degli integratori… come sempre purché siano davvero naturali.

A presto,

Caterina

Per conoscere le caratteristiche degli integratori a base di alghe puoi visitare la mia pagina.

    • Elena
    • 10 aprile 2016
    Rispondi

    Ciao Caterina Qualcuno mi aveva sconsigliato l’utilizzo di alghe in caso di ipotensione. Tu che ne dici???
    A presto
    Elena

    • Rispondi

      Ciao Elena, io e il blog ci siamo presi una piccola pausa 😉 In genere le alghe sono sconsigliate a chi soffre di ipertiroidismo perchè potrebbero stimolare ulteriormente la tiroide, in caso di ipo non mi risultano controindicazioni. La cosa più opportuna è chiedere al medico e in caso tu voglia integrare portargli l’INCI dell’integratore che le contiene. Spero di esserti stata utile, a presto, Caterina

        • Elena
        • 24 aprile 2016
        Rispondi

        Perfetto, seguirò il tuo consiglio.
        A presto
        Elena

SCRIVI UN COMMENTO

Caterina Cariello

Iscriviti al blog di Eticovegano.com

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere le notifiche di nuovi post.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Categorie

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE