fibre

Fibre, fibre, fibre.

1

Pare proprio che il nostro cervello possa condizionare il corretto funzionamento dell’intestino il quale, a causa di ansia e stress, può smettere di lavorare nel modo corretto e… affaticarsi! Vi è mai capitato?

Se a ciò aggiungiamo un’alimentazione non sempre adeguata e l’utilizzo un po’ spregiudicato di farmaci che impoveriscono anche la flora batterica intestinale, come conseguenza abbiamo che non riusciamo ad assorbire le sostanze nutritive contenute in ciò che mangiamo.

Le fibre alimentari, cioè le parti commestibili di alcuni vegetali che non vengono digerite nell’intestino tenue ma transitano integre nel crasso, hanno un ruolo fondamentale per la nostra salute: non solo hanno un effetto disintossicante (aiutano ad espellere l’acido biliare che, se in eccesso, contribuisce a creare lo stato di acidosi, come abbiamo visto nel post “Le ossa e l’equilibrio acido basico”, che danneggia le nostre cellule ed è causa di innumerevoli patologie), conferiscono alla pelle un aspetto più sano e luminoso, aiutano a dimagrire e soprattutto sono fondamentali per il nostro apparato intestinale.

Peccato che, mediamente, ne assumiamo circa il 15% del fabbisogno giornaliero consigliato (circa 40/50 grammi).

Per aiutare la nostra flora batterica intestinale occorrerebbe assumere quotidianamente, ad esempio, una “pappa di avena” che lega gli acidi presenti nel corpo ed aiuta l’organismo ad espellerli, ma che purtroppo ha la sgradevole caratteristica d’essere…. difficile da “mandare giù”! Ecco perché i suggerimenti che vengono dalle pubblicità parlano sempre di yogurt o di integratori, che sono decisamente più gradevoli al palato.

Gli integratori però devono avere precise caratteristiche senza le quali non riescono a giungere nell’intestino crasso: devono contenere principi nutritivi dotati di particolari spore che ospitano i batteri probiotici, fondamentali per il corretto funzionamento del nostro organismo, che sono in grado di contrastare l’azione degli acidi biliari presenti nel duodeno e proteggono quindi i nutrienti delle fibre fino all’ultima parte del nostro sistema digerente. Qui giunte, dove possono essere assorbite dall’organismo, svolgono le loro molteplici funzioni tra cui prevenire la costipazione, ridurre il picco glicemico che si verifica dopo i pasti e diminuire sensibilmente i livelli di colesterolo.

fibre

A completare l’aiuto alla nostra funzione intestinale concorrono poi il magnesio e il calcio, che mantengono elastica la muscolatura della pareti dell’intestino, le indispensabili vitamine B2, B6, B12 importanti per eliminare l’omocisteina (un amminoacido contenente zolfo derivato dall’assunzione di alimenti proteici come la carne e i latticini che se presente in eccesso nel circolo sanguigno causa danni addirittura superiori rispetto al colesterolo), tutte ovviamente mai di sintesi ma rigorosamente naturali!

Ottimi alimenti ricchi di fibre e di questi nutrienti sono l’avena, i fagioli, le lenticchie, i piselli, la barbabietola da zucchero, i germogli, la quinoa, i crauti, la frutta secca, le banane, i kiwi ed il baobab, frutto quest’ultimo dalle straordinarie proprietà, che contiene il doppio degli antiossidanti rispetto alle bacche di goji, sei volte la quantità di antiossidanti contenuti nei mirtilli, il doppio della vitamina C rispetto alle arance, più potassio delle banane e più calcio del latte.

Se tra le vostre esigenze c’è quella di riequilibrare la funzionalità del vostro stomaco e del vostro intestino il mio consiglio è di integrare nella vostra dieta tutte le sostanze di cui vi ho accennato, con l’aiuto di un integratore, esclusivamente naturale, composto solo da frutta (si, anche col baobab!), verdura ed erbe che vengono liofilizzate intere, appena raccolte.

Per approfondire le caratteristiche di questo integratore e di tutti i prodotti naturali che consiglio nel mio blog, ti invito come sempre a visitare la mia pagina aziendale.

A presto.

Caterina.

 

 

 

    • Claudia
    • 7 febbraio 2016
    Rispondi

    Buongiorno Caterina!!!
    E soprattutto grazie per i numerosissimi articoli e consigli che dai , io da quando ti seguo, ho aggiunto un bagaglio di conoscenze con cui posso relazionarmi ogni giorno e che posso usare per far capire quanto è importante aver cura del proprio corpo dentro e fuori usando solo la NATURA ,che ci offre tutto il meglio che possiamo volere!!!! Fibreeee, vitamine , calcio ecc.
    È fantastico sapere che possiamo prevenire il colesterolo e potorer ridurre un picco glicemico , insomma fatto ricchezza di tutto ciò ti saluto e ti ringrazio!!
    Claudia :)))

    • Rispondi

      Ringrazio io te Claudia! E’ bello sapere che quello che ho imparato- e continuo ogni giorno ad imparare- è di aiuto anche per gli altri 😉 A molto presto, Caterina

    • Giuseppina
    • 7 febbraio 2016
    Rispondi

    Well said, Caterina!
    It is always a pleasure reading your articles. You have a very clean, simple way of addressing your audience, that makes easy to follow and understand what you are saying. I am looking forward to your next chapter of our quest to a healthier leaving… Until then: Fibers, fibers fibers… 😉

    • Rispondi

      It’s an honour to be read abroad and above all it’s an honour to be read by you because I know that English is your first language now! So thanks a lot for still reading in Italian for me:-):-) THANK YOU VERY MUCH, xxx

SCRIVI UN COMMENTO

Caterina Cariello

Iscriviti al blog di Eticovegano.com

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere le notifiche di nuovi post.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Categorie

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE