chi sono

Ciao mondo!

In: Benessere , With: 2 Comments
5

Chi avrebbe mai pensato fino a qualche anno fa di poter fare del benessere la mia attività principale e, soprattutto, chi avrebbe mai pensato fino a qualche mese fa di poter aprire un blog?

Eppure eccomi qui. A giugno ho iniziato a scrivere alcuni articoli riguardanti “la catastrofe petrolifera nei nostri bagni” per un altro blog e il riscontro è stato sorprendente. Quindi mi sono detta: “Perché non scrivere di questo e molto altro in un ‘posto’ tutto mio?”

Mi sembra opportuno raccontare innanzitutto qualcosa di me per chi non mi conosce. Sono arrivata a Brescia nel lontano 1996, quando tutta la mia vita ruotava attorno al lavoro e alla possibilità di mantenermi da sola ma ben presto, grazie all’ incontro con alcuni volontari,  ho capito che potevo dare maggior valore al mio tempo, assecondando anche la mia innata passione per gli animali, con un contributo concreto per migliorare la qualità di vita  di quegli esseri che non hanno voce, che pochi scelgono di aiutare, e che nel farlo spesso vengono giudicati per non aver scelto di occuparsi delle persone.

Come se una cosa escludesse l’altra, come se i gesti d’amore verso gli uni significassero che non c’è posto per gesti altrettanto amorevoli verso gli altri.

Vero è che non ho mai incontrato, dopo più di un decennio di volontariato, nemmeno un animale malvagio o crudele, mentre – ahimè – non posso certo dire altrettanto per i miei simili… ma questo poco c’entra con quello di cui stavo raccontando.

Dicevo che, dopo il contatto quotidiano con diverse realtà del volontariato di Brescia, l’esperienza che ne ho tratto ha cambiato tante mie abitudini, fatto crollare alcune convinzioni e rinforzato altre; mi sono definitivamente convinta che la vita di ogni essere vivente è un bene prezioso e che ogni nostra scelta influenza tutto ciò che ci circonda, nel bene e nel male.

Sono partita da questa idea, per cercare di fare la mia parte, piccola che sia, in questo mondo e ho cercato di acquistare in modo più consapevole, informandomi ed essendo curiosa rispetto a tutto quello che sceglievo, dagli alimenti, ai detersivi, dall’abbigliamento ai cosmetici. Ecco come, passo dopo passo, sono arrivata qui, a scrivere degli articoli in cui metto insieme e condivido un puzzle che col tempo ho iniziato a costruire, pezzo dopo pezzo, e che mi ha reso una consumatrice più attenta, più critica e meno sprovveduta, per condurmi infine alla scelta di cambiare direzione anche dal punto di vista lavorativo.

chi sono

 

Sento che se riuscissi a far arrivare a tutte le persone che leggeranno il mio blog il messaggio che possiamo e dobbiamo “decidere di lasciare un’impronta verde sulla Terra”, che possiamo essere parte attiva di un cambiamento, ognuno attraverso le scelte che ritiene più vicine alla propria sensibilità, avrò raggiunto un obiettivo di cui sentirmi fiera.

Perché il nome Eticovegano? La scelta deriva dall’unione di due tratti caratteristici dell’azienda che mi ha dato la possibilità di investire su me stessa e su ciò in cui credo: Ringana. Mi ha colpito il fatto che da quasi vent’anni abbiano deciso di lavorare secondo un’etica risoluta anche a discapito del guadagno, rivolta al rispetto di noi stessi, del nostro pianeta e di tutte le creature che lo abitano. Per me è stato naturale sposare questa filosofia e da essa è nato il bisogno di condividere le conoscenze che ho acquisito che riguardano il nostro modo di vivere, la consapevolezza che non abbiamo tutele sulla bontà di ciò che viene messo in commercio, né tantomeno su quanto sia potenzialmente nocivo per la nostra salute. Per questo è importante che ognuno di noi sia “curioso” perché è dalla curiosità che nasce la conoscenza e solo grazie ad essa possiamo imparare a riconoscere la bontà di ciò che acquistiamo e di conseguenza scegliere in modo più consapevole, per noi e per la nostra famiglia.

In questi due anni di formazione non sono diventata medico né cosmetologa, ma ho imparato, e sto imparando, a tutelare la mia salute e quella delle persone che mi circondano grazie a un’arma indispensabile: la consapevolezza.

Il mio primo articolo ha trovato ispirazione dalla visione di un video indipendente che spiega in modo semplice quello che accade ogni giorno nel mondo della cosmesi industriale

Per tutti i curiosi quindi: buona visione e buona lettura!

Ma soprattutto: benvenuti e grazie di cuore a quanti hanno permesso che questo blog nascesse, Stefano in particolare…

Caterina

    • cinzia ghidini
    • 20 novembre 2015
    Rispondi

    Cara Caterina,
    con sorpresa solo oggi ho scoperto la tua passione …. complimenti per l’ iniziativa, per la volontà e per la audacia insaporita dalla tenacia … in mix di emozioni colorate …
    Splendido blog …

    è un piacere leggere tra le righe la passione che rivolgi al rispetto della “nostra madre terra”… ai frutti che essa ci porge quotidianamente e che l’essere umano stropiccia insensatamente senza accorgersi che quella cosa li si chiama “ricchezza”.

    auguro una buona vita a tutti

    • Rispondi

      Ciao Cara Cinzia, ti ringrazio molto per le belle parole che hai scritto e per aver voluto condividere questi tuoi pensieri…molto apprezzati… Spero si possano diffondere sempre di più… Caterina

SCRIVI UN COMMENTO

Caterina Cariello

Iscriviti al blog di Eticovegano.com

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere le notifiche di nuovi post.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Categorie

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE